Tradizioni del matrimonio in Calabria

In Calabria come nel resto di Italia, si svolgono ogni giorno tantissimi matrimoni. Cerimonie piccole (le meno) o grandi feste (le più), alcune moderne altre molto tradizionali, le nozze in Calabria sono piene di nuovi e vecchi costumi. Qui ne vediamo alcuni!

Tradizioni vecchie e nuove:

Una delle tradizioni per eccellenza è il lancio del riso, presente da molti secoli. Già nel rito greco, infatti, gli sposi (e sopratutto la sposa) erano sommersi sotto una pioggia di riso a gesto di semina così da propiziare fertilità. Oggi lo scopo è più quello di augurare buona fortuna agli sposi, e il riso è spesso sostituito da petali di fiori o confetti.

La tradizione americana di lanciare il bouquet alla fine della cerimonia, e l’inevitabile lotta per raccoglierlo tra le donne ancora non sposate, si è installata forte nei matrimoni calabresi. La differenza con gli Stati Uniti è che, mentre là è la sposa a scegliersi e occuparsi del proprio mazzo, in Calabria è tradizione che sia lo sposo ad incaricarsi del bouquet e farlo portare a casa della ragazza prima della cerimonia, o portarglielo nella stessa chiesa e che gli venga dato prima di iniziare il rito.

Altre caratteristiche delle nozze calabresi

Il primo letto è uno dei rituali propri dal Sud Italia: consiste nella preparazione delle nozze ed in particolare l’allestimento del letto e la camera degli sposi, così come del resto della casa con il corredo (dote) apportato dalla sposa.

Sono molte le culture che includono tra i loro riti l’utilizzo di amuletti e talismani, molto spesso racchiusi in quelli che noi chiamiamo “i 5 qualcosa”: qualcosa in blu, qualcosa di vecchio, qualcosa di nuovo, qualcosa di regalato e qualcosa di prestato. In Calabria in molti hanno adottato questo costume che è nei tempi moderni di chiaro caratterere anglossassone, adattandolo alle esperienze e ricordi che indubbiamente sono impresse dalle loro vite in Calabria, dalle tradizioni delle loro famiglie…

E come dimenticare la serenata… una volta fatta qualche giorni prima del matrimonio, oggi spesso la sera prima e con varianti molto diverse. La tradizione vuole che sia lo sposo ad intonare canzoni del folklore locale sotto il balcone della sposa, ma è vero che al giorno di oggi in molti si fanno accompagnare da musicisti professionisti o proprio delegano questo compito a cantanti più esperti.

Tag:, , , , ,

Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *